La Germania fuori dall'Euro... una soluzione alla crisi?
 
 
20 marzo 2013 
La Germania come terra virtuosa in cui tutto si fa per bene, la gente lavora, il Governo non spreca, non si fanno debiti che non si possono pagare, non si vive al di sopra delle proprie possibilità. 
La Germania dove non c'è la crisi come da noi e non c'è disoccupazione perché lavorano meglio
La Germania come terra generosa che ci aiuta a pagare i nostri debiti e generosamente ci permette di sopravvivere con i suoi emolumenti e le sue garanzie. 
 
Non è proprio così. 
Be', sì, è vero, il Governo italiano e l'Amministrazione Pubblica italiana sono palesemente inadatti ed inefficienti. C'è corruzione, ci sono molti sprechi, ci sono Amministrazioni dove il personale è il triplo di quello che serve o i macchinari / i servizi sono pagati 5 volte il giusto. 
Abbiamo fatto troppi debiti, continuando a spendere allegramente ed evitando di lavorare per correggere i difetti di cui sopra. 
Tutto vero. 
 
Ma parliamo di quanto ha guadagnato la Germania con l'Euro 
Dicendo tutte queste cose si sottace il grandissimo vantaggio che la Germania ha da 10 anni a questa parte con l'Euro. Finché non c'è stato l'Euro, le economie con maggiori costi strutturali come Italia, Spagna, ed un po' anche la Francia, svalutavano la loro moneta rispetto al marco (o si svalutava da sola!)... come risultato i prodotti italiani, spagnoli, ecc. diventavano meno cari dei prodotti tedeschi, e quindi recuperavano quella competitività che il sistema (trasporti inefficienti, alte tasse, ecc.) toglieva loro. 
In quegli anni, la bilancia commerciale della Germania era circa in pari. 
 
Con l'Euro, questa funzione di "calmieratore" effettuata dalla valuta è venuta meno, e, solo nell'ultimo anno (nonostante la crisi) la bilancia commerciale della Germania, grazie anche alla compressione salariale, è stata in attivo di 200 miliardi, un avanzo commerciale fantastico (e poi ce la smenano per 6 miliardi per Cipro...). Ovviamente tutti questi soldi devono venire da qualche parte, e difatti vengono da mancate vendite di industrie italiane, spagnole, ecc. 
La Germania ha quindi avuto molti vantaggi dall'Euro e dagli Stati dell'Europa meridionale (noi inclusi), che ora sono descritti come lavativi, spreconi, pieni di debiti, bisognosi del salvataggio della Germania; anzi questo vantaggio è stato realizzato impoverendo questi Stati - insomma, ovviamente in modo indiretto, una parte dei debiti che abbiamo dovuto fare, è anche a causa loro. 
 
Spesso la stampa ha parlato di Grecia fuori dall'Euro, Spagna fuori dall'Euro, Italia fuori dall'Euro. In diversi web forum finanziari internazionali però si è spesso discussa un'altra possibilità, che ritengo abbia un miglior rapporto rischio/benefici, e cioè di buttarci la Germania fuori dall'Euro. 
 
Ritorno al Marco tedesco 
La Germania, assieme a diversi stati del Nord Europa, è stata l'artefice della politica economica dell'austerity e del rigore che l'Europa ha attuato in risposta alla crisi. Altri avrebbero voluto una politica più all'americana, espansionista, che a detta della Storia funziona meglio (leggi il nostro articolo) ma non è mai stato possibile farlo. E' vero che la Banca Centrale Europea non è ancora ben strutturata per fare questa politica, ma sono sempre stati contro il poco che si poteva fare, e in più hanno chiesto una riduzione del debito pubblico che in periodi di crisi non è proprio la cosa più sana da fare. 
Se fossero fuori dall'Unione Monetaria, non potrebbero più mettere i bastoni fra le ruote, e si potrebbe provare una politica diversa. 
Un'uscita dall'Euro sarebbe inoltre un modo per far assaggiare anche a loro un po' dell'amara medicina che stanno propinando a noi. Se tornassero al Marco tedesco, i prezzi dei loro prodotti schizzerebbero alle stelle, e perderebbero il vantaggio competitivo che in questi 10+ anni di Euro li ha fatti guadagnare come nababbi (non la popolazione, ma gli industriali e i banchieri, sarebbe anche un discorso interessante parlare di come la produttività dei lavoratori tedeschi sia salita, cosa che fa loro onore, ma non sono saliti proporzionalmente i loro stipendi). E forse l'Europa finalmente ritornerebbe in equilibrio. Con la Volkswagen Golf a 58000 euro voglio vedere come riderebbero la Merkel, Jens Weidmann e Wolfgang Schaeuble... 
 
Allora dobbiamo buttarli fuori? 
Secondo me sia noi Italiani che altri soci del club ci sentiamo in qualche modo "inferiori" o "sudditi" della Germania, per via di quell'aura di bravura e produttività che mantengono. Sappiamo però (o dovremmo sapere) che non è tutto qui. Forse meriterebbero di essere buttati fuori, ma secondo me non è questo che dobbiamo fare. Dobbiamo invece riprenderci il nostro posto, e far sentire oltre che il nostro ruolo di soci fondatori del club, anche il nostro buon senso. Non ha senso continuare con la politica economica dell'austerity e del rigore, e siccome loro non sono gli Imperatori d'Europa devono semplicemente prendere atto anche di quel che pensano gli altri. 
E' vero, dobbiamo correggere i difetti della nostra amministrazione pubblica, magari con quell'amministrometro di cui già avevo parlato. Questo possiamo partire a farlo subito, anzi dobbiamo vergognarci di non essere già partiti. Però i tagli al debito e altre cose così, si fanno nei periodi di sviluppo ed espansione economica (come del resto la Germania ha fatto), non nel mezzo di una crisi
E non dobbiamo pensare di non poter imporre la nostra visione: la Germania ha come noi tutto l'interesse a passare a una visione diversa dell'economia: se crolliamo, crolliamo tutti. Se siamo amici della Germania, non dobbiamo dirgli sempre sì. Dobbiamo aiutarli a capire dove sbagliano. Anche perché siamo sulla stessa barca. 
 
Aggiornamento/Suggerimento: come si capisce ho parlato di Germania fuori dall'Euro non perché lo auspichi ma perché comunque potrebbe essere ragionevole. Ci sono anche altre opinioni anti-europeiste ma non anti-europee, ne trovate un piccolo spaccato qui.  
Argomenti: Germania, Euro  
commenti by Disqus  
 
 
 










 
 
 
 
 
 
 
 
(C) 2014 Zio Paperone.com - All rights reserved